Nuovo “teatro” per le tragedie greche di Siracusa: Ragusa Ibla come palcoscenico

Ed entrambi esalarono la lor misera vita in un sol punto. E la madre, poiché tanta sciagura mirò, sconvolta dal dolore, tolse di fra i morti una spada, e un atto orribile compie’: s’immerse nella gola il ferro. E morta giace anch’ella, ora, fra i suoi dilettissimi figli, e sopra entrambi le braccia stende. Eteocle e Polinice si affrontano a duello, dandosi vicendevolmente la morte. … Continua a leggere Nuovo “teatro” per le tragedie greche di Siracusa: Ragusa Ibla come palcoscenico

La Settimana Santa: fede, storia e tradizione a Ragusa Ibla

A Pasqua ogni siciliano si sente non solo spettatore ma attore, prima dolente, poi esultante, d’un mistero che è la sua stessa esistenza. Così Gesualdo Bufalino definisce i riti della Settimana Santa che, fra fede e folklore, coinvolgono quasi tutta la Sicilia. Le manifestazioni celebrative che si articolano dalla Domenica delle Palme a quella di Resurrezione sono complesse per via delle tradizioni radicate in ogni comunità … Continua a leggere La Settimana Santa: fede, storia e tradizione a Ragusa Ibla

GEOMETRIA DELLE FORME: sintesi di unione e coerenza

Fiancheggiando Via Nazionale fino alla sua intersezione con la Piazza, nel pieno centro di Scicli, Palazzo Busacca, funge da scenografia assieme alla Chiesa della Madonna del Carmelo. L’impaginato del prospetto dell’immobile è organizzato come una griglia, scandita da elementi orizzontali (la cornice marcapiano e il cornicione) e verticali (le lesene), entro la quale si inseriscono le aperture. Al pianterreno lesene di ordine ionico dividono la … Continua a leggere GEOMETRIA DELLE FORME: sintesi di unione e coerenza

La Testa di Moro: la “grasta” siciliana

Rimango spesso incantata dall’affascinante manifattura delle Teste di Moro.. turbanti, labbra carnose, ricchi ornamenti e vistosi orecchini.. Volti dalla pelle scura con profondi occhi che guardano lontano nel passato.. Le Teste di Moro ci riportano all’anno Mille, al periodo della dominazione araba in Sicilia, quando nel bellissimo quartiere arabo ‘Al Hâlisah, oggi Kalsa a Palermo, viveva una fanciulla dalla bellezza e dalla grazia insuperabile, “dalla pelle rosea paragonabile ai … Continua a leggere La Testa di Moro: la “grasta” siciliana

Ritorna SCALE DEL GUSTO!

Non importa se le sali o le scendi. Qualunque sia la tua direzione sarà quella giusta.  Così l’Associazione di Promozione Turistica Sud Tourism lancia la nuova attesissima seconda edizione de Le Scale del Gusto: un evento unico nel suo genere, un vero e proprio viaggio sensoriale alla scoperta di “tutto il bello che c’è”.         Le suggestive scale di collegamento fra Ragusa superiore e … Continua a leggere Ritorna SCALE DEL GUSTO!

Caravaggio: il Pittore Maledetto

Deve molto questa nostra età a Michelangelo da Caravaggio, per il colorir che ha introdotto, seguito adesso assai comunemente. Giulio Mancini, Considerazioni sulla Pittura, 1618 ca Il problema esistenziale dell’uomo, la realtà drammatica di una vita sregolata, l’uccisione durante una rissa del suo storico rivale, l’esilio dalla città papale, la condanna a morte, la revoca ormai alle porte di Roma e l’inattesa morte, diedero al pittore lombardo … Continua a leggere Caravaggio: il Pittore Maledetto

Mille e una notte a Ragusa Ibla: un evento da “favola”

C’era una volta..  in Ragusa Ibla.. un evento “da favola”. Una visione inedita di Ragusa Ibla, tra siti UNESCO, musei, chiese, collezioni, teatri e palazzi, luoghi da raccontare, da vivere e conoscere. Come Sherazade, ne “Le mille e una Notte” raccontò al sultano una favola dopo l’altra, creando una sinfonia di poesia e di lirica, così, allo stesso modo, tutti noi, sultani per una notte, vedremo con occhi … Continua a leggere Mille e una notte a Ragusa Ibla: un evento da “favola”

Tradizione e Culto: l’iconografia del San Giorgio di Ragusa Ibla in mostra

40 metri lineari di gigantografie. 30 espositori di materiale cartaceo. Questi sono solo alcuni dei numeri di un’esposizione che non ha precedenti. La Mostra Storica Iconografica “Tradizione e Culto” dedicata a San Giorgio, raccoglie le testimonianze del culto e degli omaggi che la città di Ragusa ha reso al suo Patrono, con documenti di archivio, a partire dal 1669 ad oggi, di indiscussa importanza. L’iconografia … Continua a leggere Tradizione e Culto: l’iconografia del San Giorgio di Ragusa Ibla in mostra

Tre giorni, Tre giardini, Tre tragedie: a Ragusa Ibla vanno in scena Alcesti, Elettra e Medea

Entrò quindi nel talamo, sul letto nuziale; e qui pianse, e favellò. «Letto che avesti il fior della mia vita, addio: io non ti odio, no, sebbene muoio solo per te: per non tradir lo sposo e te, muoio. Sarai d’un’altra donna, non più casta di me, ma più fortunata». Così, in una delle scene più concitate dell’Alcesti di Euripide. Un grande letto nuziale accoglie … Continua a leggere Tre giorni, Tre giardini, Tre tragedie: a Ragusa Ibla vanno in scena Alcesti, Elettra e Medea

L’iconografia della Strega: la parabola di una figura magica

Uno dei temi iconografici più ricorrenti nell’ambito magico è la rappresentazione della strega. Già presente nell’ambito classico, dall’antica Grecia alla tradizione romana, è quasi sempre rappresentata con rappresentazioni fra l’orrido e il sublime, come semi dee, come mater matuta, come demiurga, veicolo di fascino e bellezza, stupore e terrore. La Gorgone è forse la prima strega occidentale, colei che ha aspetto umano e spirito demoniaco. Proprio … Continua a leggere L’iconografia della Strega: la parabola di una figura magica